Vitamine E

A cosa serve la vitamina E?

Scopriamo assieme le proprietà del tocoferolo.

La vitamina E (o tocoferolo) è liposolubile e viene accumulata nel fegato per essere poi utilizzata nei momenti di necessità mediante rilascio lento e graduale, non risulta pertanto necessaria un’assunzione giornaliera attraverso l’alimentazione. Come per la vitamina A, anche questa risulta sensibile a luce e calore.

La vitamina E possiede proprietà antiossidanti in grado di contrastare la formazione di radicali liberi andando, di contro, a favorire il rinnovo cellulare; questo aspetto la rende pertanto un alleato estremamente importante per contrastare l’invecchiamento dell’organismo. Questi elementi fanno sì inoltre che sia catalogata quale strumento di prevenzione contro il cancro, in grado infatti di proteggere anche dai danni connessi all’inquinamento e al fumo.

La vitamina E inoltre riveste un ruolo chiave nella prevenzione di patologie cardiovascolari, agendo come antiaggregante per le piastrine e di conseguenza andando a ridurre emboli, placche e trombi nelle arterie. Ma non finisce qui, questa vitamina è anche un prezioso anticoagulante e favorisce l’aumento del colesterolo buono.

Tutti questi aspetti rendono evidente l’importanza della vitamina E per l’organismo. Una sua carenza, connessa a malnutrizione, potrebbe provocare problemi nella crescita e nello sviluppo, l’insorgenza di disturbi al sistema nervoso e del metabolismo.

Al contrario è raro si verifichi un eccesso di tocoferolo, ma, ove succeda, potrebbe avvenire un aumento della pressione sanguigna, ma anche problemi per chi soffre di tiroide, nonché stanchezza e disturbi digestivi.

Dove si trova la vitamina E?

Gli alimenti ricchi di tocoferolo sono principalmente frutti oleosi, semi e alcune verdure:

  • Olive
  • Arachidi
  • Mais
  • Germe di grano
  • Noci
  • Mandorle
  • Olio extravergine d’oliva, Olio di arachidi,Olio di fegato di merluzzo
  • Nocciole
  • Avocado
  • Merluzzo
  • Spinaci
  • Broccoli.
Condividi su:

7 Comments

  1. […] mandorle, e di conseguenza anche la loro farina, sono ricche di vitamina E, una sostanza che funge da antiossidante, riducendo gli effetti dei radicali liberi e allontanando […]

  2. […] di impattare positivamente sull’apparato cardiovascolare. Ottimo è anche l’apporto di  vitamina E, che è tra le più preziose in assoluto per le sue capacità antiossidanti. Senza contare […]

  3. […] sono ricche di fibre, potassio, vitamina E, che protegge dai radicali liberi e che, depositandosi, negli strati superficiali della pelle, la […]

  4. […] che la farina di riso è priva di glutine e ci offre un valido apporto di vitamine del gruppo B, vitamina E e amidi, ma anche una discreta dose di proteine, fibre e minerali come ferro, zinco, calcio, fosforo […]

  5. […] come ferro, rame, zinco, potassio, calcio, fosforo e magnesio. Senza citare la presenza di vitamina E, che con il suo potere antiossidante contrasta i radicali liberi e l’invecchiamento della […]

  6. […] della vasta produzione d’olio di oliva italiano spicca senza dubbio quella dell’extra vergine di oliva. La qualità di quello prodotto in Italia, […]

  7. […] mandorle rendono i brutti ma buoni molto sazianti, proteici e carichi di vitamine E, acidi grassi essenziali e minerali importanti in particolare per il benessere del sistema nervoso. […]

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Search

+